Studio medico endocrinologia Roma

OSTEOPOROSI

La solidità dell'osso rappresenta un quadro evolutivo in ascesa fino ai 35 anni,per poi subire una involuzione progressiva fino all'anzianità, ma non c'è dubbio che nella donna, con la comparsa della menopausa, si incrementi in modo sostanziale tale percorso degenerativo, questo perchè è ormai dimostrata la stretta relazione causale esistente tra carenza di estrogeni accellerata perdita di massa ossea.
Il nostro scheletro funziona come sostegno meccanico per il movimento, come protezione di organi e tessuti molli , come deposito essenziale di calcio e fosforo per tutto il nostro organismo.
La causa principale dell'osteoporosi e' la vita sedentaria con la debolezza muscolare che ne consegue.Per ogni mese che passiamo immobilizzati a letto perdiamo il 2% di massa ossea .
L'attivita' delle cellule dell'osso,osteoclasti distruttori e osteoblasti costruttori,e' regolata da numerosi ormoni (ormoni sessuali ,ormoni della crescita,serotonina,calcitriolo,derivato della vit d ,che aumenta l'assorbimento intestinale del calcio e la sua deposizione nell'osso;paratormone,ipercalcemizzante,che diminuisce l'escrezione urinaria del calcio,aumenta il riassorbimento osseo e la sintesi di calcitriolo;calcitonina,prodotta dalla tiroide,ipocalcemizzante e osteocostruttiva).
Gli osteoblasti secernono le proteine che costituiscono la matrice dell'osso,che viene poi mineralizzata,e inibiscono l'attivita' degli osteoclasti attraverso la osteoprotegerina,una proteina la cui sintesi e' stimolata dagli estrogeni.
Gli osteoclasti degradono la matrice producendo una proteina distruttrice,la catepsina.
L'osso cede sali di calcio in risposta alla produzione endogena di acidi conseguente al metabolismo delle proteine.
Una delle cause piu' importanti di osteoporosi pare essere l'eccesso di proteine nella dieta,sopratutto quelle animali .
Naturalmente il problema non sono le proteine di per se',ma il loro eccesso nella nostra alimentazione quotidiana.
L'incidenza delle fratture del femore aumenta linearmente con il consumo di carne,per l'effetto acidificante delle proteine animali e diminuisce linearmente con il consumo di verdure,per l'effetto basidificante e per la ricchezza di calcio e di vit.k che queste hanno,non e' influenzata ne' dal consumo di latte ne' dal consumo di formaggi,alimenti molto ricchi di calcio ma anche di proteine animali.


OSTEPOROSI E PH DEL SANGUE

Il sangue negli esseri umani ha uno specifico PH (il PH e' il parametro con cui si misura il grado di acidita' e di basicita' di una soluzione ).
IL PH va da 0 a 14:sotto 7 diremo che la soluzione e' acida,sopra i 7 diremo che e' alcalina o basica.
Il PH del sangue e' circa 7,30-7,40,quindi e' leggermente alcalino e non puo' spostarsi da questi valori nel modo piu' assoluto.
In caso un soggetto ingerisca un bolo alimentare molto acido,questi alimenti acidi verranno assimilati e potrebbero almeno in teoria,abbassare il PH del sangue:abbiamo visto che cio' non e' possibile perche'il sangue deve avere sempre un PH di 7,30-7,40(OMEOSTASI).Quindi interverranno dei meccanismi di difesa nel mantenere l'omeostasi sanguigna,come isali minerali (sistemi tampone),che costituiscono la naturale riserva per tamponare l'eventuale eccesso di acidi.Ma su un abuso di alimenti a forte valenza acida,le riserve di sali prima o poi potrebbero rivelarsi insufficenti a tamponare l'acidita',l'organismo in riserva di sostanze tampone,si procaccera' ulteriori sostanze alcalinizzanti nelle ossa,con la liberazione di ioni calcio ed ecco la comparsa dell'osteoporosi.
Le proteine animali e nello specifico i latticini,costitiscono una causa determinante della perdita di massa ossea:infatti le nazioni con piu' elevato tasso di osteoporosi (Stati Uniti,Gran Bretagna,Danimarca,Olanda ecc.) sono le stesse nazioni in cui il consumo di latte,latticini e integratori di calcio e' piu'elevato.

OSTEOPOROSI :accorgimeti dietetici e igiene di vita

1) Ridurre le proteine di origine animale
2) Ridurre il sale (facilita l'eliminazione del calcio con le urine)
3) Evitare lo zucchero e le bevande zuccherate entrambi acidificanti
4) Aumentare il consumo di verdure,legumi,frutta,,mandorle
5) Usare il sesamo in cucina (per pane,biscotti,salse)
6) Assicurarsi di assumere provitamina D nella dieta
7) Moderare il consumo di vit A
8) Consumare cipolle anche quotidianamente,meglio cotte
9) Prendere tanto sole:passeggiate quotidiane al sole con braccia e gambe scoperte
10) Fare attivita' fisica
11) Non fumare

logo

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per il funzionamento del sito e per raccogliere dati anonimi sulla navigazione.

Proseguendo con la navigazione si acconsente all'uso dei cookie; per negare il consenso, si rinvia all'informativa estesa.

OHSecurity is developed by Orange Hat Studios