Studio medico endocrinologia Roma

CICLO CIRCADIANO

Il ritmo circadiano è il componente fondamentale di quello che comunemente chiamiamo orologio biologico.
Ciascun organo del corpo umano raggiunge,in un determinato periodo nelle ventiquattrore della giornata,il massimo delle sua espressione energetica,mentre,esattamente dodici ore dopo,perviene al minimo di energie potenziali.
I cicli circadiani variano da individuo a individuo,l'alterazione a lungo andare di questo ciclo genera una serie di disturbi che possono sfociare in vere e propie patologie.
L'omeostasi è la capacità di mantenere una condizione di equilibrio interno,indipendentemente dalle modificazioni che avvengono all'esterno.
Per esempio il nostro organismo è in grado di conservare una temperatura pressocche' costante,nonostante le continue variazioni climatiche;vi sono alcuni meccanismi di regolazione a breve termine che si attivano immediatamente(regolazione del battito cardiaco in seguito ad uno sforzo) ed altri che necessitano di tempi piu' lunghi (ciclo mestruale femminile).
Le concentrazioni plasmatiche dei principali ormoni del corpo umano seguono un andamento sinusoidale: fase crescente,picco massimo (acrofase),fase decrescente,picco minimo.L'alternarsi di questi stadi può compiersi nell'arco di un giorno (ritmi circadiani),di una settimana (ritmi circasettani), di un mese (ritmi circatrigintani), di un ciclo lunare (ritmi circalunari), di un anno(ritmi circannuali).
Anche la prestazione atletica segue una ritmicità circadiana. Le migliori performance avvengono in coincidenza di elevati picchi di temperatura corporea (ore serali 16,00 -18,00 ) a cui si associa un miglioramento delle capacità reattive e del massimo consumo di ossigeno (massima capacità aerobica ).
La scarsa illuminazione influisce sul tasso di produzione di melatonina, ormone secreto dall'epifisi secondo un ritmo giornaliero scandito dall'alternanza luce-buio: la luce colpendo i fotorecettori della retina, ne inibisce la sintesi. Quindi di notte se ne produce di più e di giorno di meno.
Propio come gli orologi richiedono un articolato sistema meccanico,anche le cellule hanno un loro orologio interno necessario per controllare il metabolismo,la produzione di ormoni e,ovviamente, il ciclo sonno-veglia.

 

logo

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per il funzionamento del sito e per raccogliere dati anonimi sulla navigazione.

Proseguendo con la navigazione si acconsente all'uso dei cookie; per negare il consenso, si rinvia all'informativa estesa.

OHSecurity is a Joomla Security extension!